Vino DOCG prodotto nella provincia di teramo è un vino rosso dal colore rubino intenso, a volte violaceo tendente al granato con l’invecchiamento.
Il suo profumo è caratteristico, intenso ed etereo mentre il sapore è asciutto, morbido, vellutato, pieno e robusto.

Il vino deve essere sottoposto ad un periodo di invecchiamento di due anni di cui almeno un anno in botti di rovere o di castagno, e sei mesi di affinamento in bottiglia; il periodo di invecchiamento decorre dal primo novembre dell’annata di produzione delle uve.
Il vino sottoposto ad un periodo di invecchiamento non inferiore a tre anni può portare in etichetta la menzione riserva, fermi restando i periodi minimi di utilizzo del legno e affinamento in bottiglia; il periodo di invecchiamento anche per la tipologia riserva è calcolato a partire dal primo novembre dell’annata di produzione delle uve.
A scopo migliorativo è consentita l’aggiunta, in una sola volta, di Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane più giovane a identico vino più vecchio nella misura massima del 15%.
Non è consentita la pratica dell’arricchimento.

Si abbina perfettamente con carni forti, quali cacciagione, agnello e brasato, ottimo con i formaggi stagionati.