Tag

EtichettaEbbene si, ecco qui la mia prima degustazione dove descrivo un vino DOCG appartenente alla cantina Chionetti.
Prodotto nel comune di Dogliani, e composto interamente da vitigno Dolcetto al 100%, questo vino accompagna una cena a base di carne per tutto il pasto. Ma passiamo alla descrizione tecnica del vino e poi all’analisi sensoriale:

Vino: DOGLIANI DOCG
Cantina: Chionetti
Vitigno: 100% dolcetto, cru briccolero, esposto a sud-est con forma di allevamento in Guyot.
Gradazione: 14% vol.

All’occhio risulta privo di qualsiasi particella in sospensione, di colore rosso rubino, anche se tendente al violaceo. Fine al naso, ha un profumo fruttato deciso e pronunciato con numerose sfumature odorose come frutta rossa, mora e ciliegia. Al gusto presenta la giusta dose di tannino e verso la fine della degustazione lascia un lieve senso di freschezza, equilibrato. E’ un vino armonico  e pronto.

Temperatura di servizio tra i 18° e i 20°.

Abbinamento: ottimo accompagno per la cucina tipica piemontese si sposa perfettamente con arrosti e carni bianche, conigli e stufati.

Ho avuto modo di bere questo vino in un ristorante da me molto frequentato, le Vie del Sale; in centro a Torino. Questo vino ha accompagnato due ottimi piatti, un primo composto da Tajarin delle Langhe al coniglio grigio di Carmagnola e un secondo di coniglio di Carmagnola in casseruola all’ Arneis e olive Taggiasche.