Tag

, ,

Appena sentiamo pronunciare questo nome non può non presentarsi a noi l’immagine di una bottiglia di Amarone della Valpolicella. Senza dubbio il vitigno a bacca rossa più importante della provincia di Verona. Diffuso in tutta la parte occidentale della provincia di veronese presenta un grappolo di dimensioni medie, cilindrico piramidale, compatto. L’acino anche lui di media grandezza ha un colore blu/viola con buccia spessa, resistente ricca di pruina e polpa molto dolce e zuccherina. Se la produzione avviene accuratamente può invecchiare per un bel po’ di anni. Da’ origine a vini dal colore rubino intenso con profumi fruttati di ciliegia, con tannini delicati e una buona freschezza.
Con questo tipo di uve si producono l’Amarone della Valpolicella, il Bardolino, Bramaterra, Colli di Parma, Garda Corvina, Recioto della Valpolicella (Classico, Spumante, Valpatena), San Colombano al Lambro, Valpolicella (Classico e Classico Superiore), Valpolicella Ripasso.
Si hanno notizie storiche di questo vitigno importantissimo del Nord solamente a partire dal 1670, dove veniva dichiarato ottimo per la “mescolanza con l’acqua.”

Uva Corvina