La vite è un tesoro prezioso, e spesso per accorgersene ci vuole molto tempo. L’importante è farlo perché una volta che si entra in contatto con il proprio territorio il vitigno poi parla da solo.

L’azienda Vitigni Reale ha lentamente intrapreso la strada della produzione di vino percorrendo una strada ricca di curve. Iniziò tutto nei primi anni ’20, quando i terreni venivano sfruttati per la produzione di uve da destinare a terzi. Si passa poi per il tabacco,  al vino da taglio (attività diffusa in Puglia, una delle maggiori produttrici in Italia) per poi finalmente giungere ad una produzione propria di vini più “attenti” solo in questo secolo.

Siamo a Cellino San Marco, tra Brindisi e Lecce, dove le brezze marine apportano escursioni termiche ad un territorio che dista a 20 Km dallo Ionio e 10 dall’Adriatico. Una superficie vasta di 250 ettari dedicati alla produzione di uva e olive con terreni tendenzialmente sabbio-limosi.

Santa Croce Salice Salentino
Salento DOP
Riserva 2010
Vol. 13,5%
Negroamaro 100%

Uve scelte manualmente tra Agosto e Settembre; 12 mesi in Barriques di Rovere Francese e 6 in bottiglia.
Rubino granato, Limpido, Consistente. Al naso subito frutta rossa, prugna matura, amarena in confettura, si passa poi a pepe, cannella, tabacco, caffè. In bocca morbido, sapido, tannini buoni, grande persistenza ed equilibrio. Da abbinare con pecorino di buona stagionatura, arrosto e patate.
Voto 4,5/5.

Schermata 2014-04-12 alle 21.14.10