Tag

, , , , , ,

8-9 Giugno '14Palazzo

Tutto ciò che è nuovo merita sempre attenzione. Le grandi Kermesse del mondo del vino le conosciamo tutti, sono quelle con energie e forze nuove che meritano di avere il riflettore puntato “contro”.
Specie poi se queste si verificano nel Lazio, territorio tanto a me caro. Quale modo migliore per introdurre qualcosa di nuovo dunque se non spiegandolo con le 5 domande giornalistiche?

Partiamo subito con il chi:
Un gruppo di appassionati, amici uniti sotto l’associazione culturale Winexpo, ha deciso di organizzare questo evento per valorizzare la città di Zagarolo (provincia di Roma) e la divulgazione del buon vino nel Lazio, il tutto sotto il patrocinato della regione. Parteciperanno più di 20 cantine di cui vi riporto l’elenco, ancora non completo:

1) casale Mainello, Lazio
2) Comèra, Lazio
3) Loreti, Cantine del Tufaio, Lazio
4) Loreti, Cesare, Lazio
5) Verginelli, Lazio
6) Azienda Vinicola Federici, Lazio
7) Conte Zandotti, Lazio
8) Borgo del Cedro, Lazio
9) Pallavicini, Lazio
10) Cantine Foschini, Campania
11) La Biagiola, Toscana
12) Arbiola, Piemonte
13) Costantini, Lazio
14) Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati, Lazio
15) Azienda Agricola Colle delle Cese, Lazio
16) Terre dei Rutuli, Lazio
17) Nativ, Campania
18) Eremo Tuscolano, Lazio
19) Fini Vini, Sicilia

Quando e dove?
L’8 e il 9 Giugno 2014, Presso il palazzo Rospigliosi di Zagarolo, dalle 10.00 alle 18.00

Come?
Attraverso banchi d’assaggio e seminari al modico costo di 5 € (più altri 5€ di cauzione per il calice che verranno restituiti all’uscita). Sarà possibile e confrontarsi e discutere con appassionati, produttori ed esperti. La prima giornata è aperta a tutti, la seconda è invece focalizzata ed incentrata per gli addetti al settore della ristorazione.

Perché?
Perché c’è il bisogno di organizzare eventi che consentano di diffondere maggiormente la cultura del buon cibo e buon vino, che appartiene al nostro paese, e che, in tempi di crisi, potrebbe essere davvero motivo di orgoglio e svolta.

A Zagarolo è possibile arrivare dall’Autostrada Roma-Napoli, o con trasporto regionale ferroviario in partenza da Roma Termini e Ciampino.